Vinitaly... Un'esperienza sempre sopra le righe...




Sono stato un grande bevitore...
poi sono diventato sommelier...
ed ho cominciato a bere consapevolmente...



Vabbé...
dai sembravo davvero serio... ci avete quasi creduto...
In effetti diventando più consapevole, studiando e conoscendo, ho imparato a selezionare meglio e a individuare quali vini assaggiare...
Inoltre è anche vero che prima a queste manifestazioni avrei bevuto ogni singola goccia versatami... Adesso invece ho imparato ad usare le sputacchiere... a malincuore in molti casi...

Mi rimane però il dubbio... Ma come fanno alcuni miei colleghi a sopravvivere a tenzoni del genere?
Io dico la sincera verità... se non avessi il mio Bacco Notes... col cavolo che mi ricorderei tutto quello che ho assaggiato... anche se per essere completamente sincero... non ho fatto le schede di tutti i vini... per "non perdere di fluidità"...

Mi è stato comunque estremamente utile al mio rientro per creare queste piccole torte riassuntive...
Riepiloghiamo:
Sono stato due giorni.

Il primo giorno ho assaggiato:

spumanti 4
bianchi 34
rosati 1
rossi (29+2 a cena) 31
dolci 1
totale 71








Il secondo giorno invece:

spumanti 9
bianchi 22
rosati 0
rossi 64
dolci  5
totale  100





Per un totale di:

spumanti 13
bianchi 56
rosati 1
rossi (93+2 a cena) 95
dolci 6
totale 171

Ripeto...
non sono un gran bevitore...
non ho degustato tantissimo...
La gente intorno a me assaggiava un numero ben maggiore di vini...
E con risultati certe volte esaltanti e divertenti...

Possiamo dire con qualche ragionevole certezza che la mia è stata una tranquilla due giorni media al Vinitaly...

Che ne pensate? 



Subscribe to RSS